Lechler YouTube Channel Pagina Facebook Color Trainer Chrèon Lechler Flickr Channel Lechler LinkedIn Channel

Francesca Valan - Designer del Colore per Chrèon

Francesca Valan, designer del colore, collabora con Chrèon da oltre 2 anni. Pubblichiamo una sua intervista in cui spiega la genesi e gli obiettivi del progetto Color Trainer.

Disegno industriale e progettazione cromatica. Come viene applicata la sua professionalità al mondo dei colori?
Il colore, come la forma, rappresenta un elemento fondamentale di spazi ed oggetti: non compriamo volentieri un oggetto di un colore che non ci piace. Il colore è un linguaggio che evolve sempre, come la musica e la moda. Grazie alla sua evoluzione è possibile prevedere le preferenze cromatiche generali poiché sappiamo che, quando il panorama cromatico diviene saturo di determinati colori, le persone vedono con piacere dei toni nuovi. Ad esempio i colori più richiesti oggi sono i naturali, i gialli e gli azzurri petrolio che mancavano dagli anni ’80; l’arancione invece, che abbiamo visto molto in questi anni, ci ha un po’ stancato.
Molti dei colori di manufatti in commercio sono accuratamente progettati per offrire una serie ben articolata di nuance in linea con le tendenze del mercato.
Il design del colore è poco conosciuto in quanto è una disciplina dell’industrial design relativamente recente, nata negli anni ’80 con l’esigenza di coordinare  gli infiniti colori che l’industria chimica metteva a disposizione.
Metodo e regole di questa disciplina possono essere applicati sia agli ambienti che agli oggetti, e consentono di spaziare da un settore ad un altro in modo trasversale; io progetto il colore per i prodotti più diversi: dagli scarponi da sci agli ascensori, dai giocattoli ai mobili d’ufficio.

Quali studi ed esperienze le hanno permesso queste conoscenze?
Ho studiato Progettazione Industriale a Milano e mi sono specializzata nella progettazione del colore, dei materiali e delle finiture nello studio di Clino Castelli.
Insegno e progetto, il che mi consente di partire dalla teoria per arrivare alla realizzazione pratica e spesso viceversa.
Progettare negli ambiti più diversi, mi consente di trasferire innovazioni e conoscenze da un settore ad un altro.

Cosa le è stato chiesto da Chrèon? Perché il progetto Color Trainer?
Il progetto Color Trainer è nato per facilitare la scelta dei colori della propria casa.
In Italia non c’è la cultura del colore e scegliere è sempre difficile, specialmente se si tratta dei colori delle pareti di casa, perché siamo consapevoli che sia una scelta importante che influenza il nostro rapporto con lo spazio. Spesso, per non sbagliare, si finisce con il “non scegliere” e optare per il classico bianco.
Questo progetto è un sistema, una soluzione, per facilitare la selezione dei colori e “sdrammatizzarne” la scelta.
In realtà bisognerebbe scegliere i colori con la stessa dinamica con cui prediligiamo un genere musicale o una pietanza: facilmente arriveremo a cambiare idea, ma solo dopo aver “gustato” quel colore.
Perché è dimostrato che le preferenze cromatiche seguono dei cicli, e che il colore che ci piace molto oggi ci stancherà domani: sarà quindi molto difficile trovare un colore che ci piaccia per sempre!

Quindi Chrèon ha voluto, con questo progetto, suggerire una soluzione economica a chi desidera cambiare casa senza traslocare. Come è possibile questo?
Il colore struttura visivamente le aree. Cambiare colori significa “ristrutturare” gli spazi.
I colori influiscono sull’umore e sulla nostra percezione dell’ambiente, giocando un ruolo fondamentale che spesso è tenuto in marginale considerazione.  Attraverso il colore si connota la funzione dello spazio, si dimensionano gli ambienti, si comunicano soglie e percorsi.
Cambiare il colore di casa ci consente di creare nuovi stimoli e provare nuove emozioni.
Spesso “subiamo“ colori che non ci piacciono più, non adeguati al nostro stato d’animo: così gli spazi diventano noiosi e opprimenti. È questo il momento di ricolorare le superfici e soddisfare le nostre esigenze emozionali.
A volte non basta sostituire semplicemente un colore con un altro; bisogna stravolgere lo schema cromatico e modificare la lettura visiva della stanza:  se prima aveva le quattro pareti di un’unica nuance si può provare a dare un accento di colore solo sulla parete più importante, portando le altre in secondo piano.

Su quali elementi si è basata la scelta cromatica realizzata per Color Trainer?
I colori del cerchio Chrèon si basano su sei tinte principali: giallo, arancio, porpora, viola, turchese, verde, scelte in base alle tendenze attuali e future del mercato.
Per ogni tinta sono stati sviluppati dei colori a chiarezze variabili, da molto chiari a molto scuri, per adeguarli ai diversi ambienti (più precisamente: white, off white, neutri chiari, pastello, bright, vivid, tonali, neutri e scuri).
Ogni categoria di colore presenta delle caratteristiche di luminosità e intensità dei colori che li rende adatti ai diversi ambienti.
Per esempio per la zona notte sono suggeriti i colori tonali, che rendono le pareti più riposanti, per le stanze dei bambini dei colori light neutral, ecc.
Il sistema prevede anche una serie di “bianchi non bianchi” nati appositamente per accordarsi con i legni tradizionali presenti nelle case italiane.

Quali risultati si possono così conseguire?
Il sistema consente di scegliere la tinta in base alle preferenze emozionali soggettive (scegliendo un arancio anziché un turchese) e di affinare la scelta con criteri oggettivi, selezionando, all’interno di quella tinta, la categoria di colore più adatta allo spazio che si deve colorare.
Ad esempio, se a me piace il rosa, troverò nella gamma un rosa intenso da utilizzare solo come accento per piccole parti o a tutta parete in stanze di passaggio, come i corridoi; ma troverò anche un rosa tonale adatto ad essere impiegato per le pareti di una camera da letto.

Nella scelta dei colori di una casa nuova, quanto bisogna seguire le tonalità di tendenza e quanto la propria indole/gusti personali?
Io suggerirei di partire sempre dal proprio gusto perché riflette spesso un’esigenza emozionale.
Sapendo che il colore ci stancherà prima di quanto immaginiamo, suggerisco di privilegiare i colori neutri, color corda, sabbia, neutri freddi, per tutti gli elementi di arredo importanti e che non cambieremo spesso (come divani e armadi); mentre di utilizzare colori saturi o “particolari” per piccole porzioni di pareti da coordinare con i complementi d’arredo. Appena ci stancheranno ridipingeremo la parete e spediremo in soffitta solo i piccoli oggetti che ci hanno annoiato.
Si possono valutare colori freddi in case calde e viceversa: un turchese in una casa al mare abbasserà percettivamente la temperatura di qualche grado. Un colore caldo in montagna ci “scalderà” alla sola vista
Uno degli errori più diffusi è farsi prendere dalla voglia di colore e scegliere la cucina arancione: non solo ci stancheremo prima del previsto, ma nel frattempo porterà a modificare con il suo colore la percezione di tutte le pietanze che cuciniamo o mangiamo. Una parete arancione farà lo stesso effetto, ma la potremo ridipingere senza rimpianti, al semplice costo di una cena.
Una cosa che vorrei sottolineare è che cambiare il colore di una stanza, ad esempio in azzurrino, costa davvero meno di una cena! Quindi se lo vuoi cambiare dopo qualche anno si può fare!! Due mani di prodotto FRAMATON AMBIENTE per una parete di 18mq ti costano all’incirca 30,00€!! Con FRAMATON SETA puoi ridefinire il tuo spazio con solo 0,96 €/mq!!
 

Catalogo prodotti

Catalogo online dei Prodotti Lechler
Codice o nome prodotto
tutti i prodotti Lechler ›

Lechler Map

Lechler MAP

Lechler Map ® - I software gestionali al servizio degli utilizzatori finali dei Colori e Prodotti Lechler

 
Lechler Map ›

Schede tecniche e di sicurezza

Lechler Technical & Safety Data Sheets
Seleziona la lingua Codice o nome prodotto

Color Design

Lechler Color Design

COLOR DESIGN è il nuovo concept di Lechler che lega lo sviluppo della chimica con l’evoluzione del linguaggio del colore.Color Design ›

Lechler 4 You

Lechler for You

Scopri quali sono tutti gli articoli realizzati per supportarti nella tua attività e per i tuoi momenti di svago!

 
Lechler 4 You

Contatti

Contatta Lechler

Contatti generici di Lechler S.p.A.

 
Contatti